Solo per oggi ! Non può piovere per sempre …

Capita nella vita di trovarsi in mezzo ad una tempesta di vento
che spazza via ogni certezza con tutte le protezioni che ti sei costruito negli anni
e se hai creduto fossero solide e indistruttibili ora sai di esserti illusa !
Capita nella vita che in quella tempesta non c’è solo vento ma improvvisamente si abbatte una forte e incessante pioggia e ti accorgi che ogni protezione è crollata, nel momento esatto in cui pensavi di essere al sicuro perchè ti trovi bagnata ovunque, anche nell’anima.
Capita nella vita di sentirsi soli e spaventati nel bel mezzo della tempesta, mentre tuoni e lampi imperversano, provi a scappare ma trovi una strada chiusa, allora ne provi un’altra ma non c’è niente da fare, alla fine ti senti con le spalle al muro e non vedi più via di uscita. E’ lì che comprendi di avere solo due possibilità: potresti lasciarti portare via dal vento oppure cerchi una tana e rimani ferma ad aspettare ! Decidi per la seconda e quando tutto si placa, prendi in mano quella poca forza che ti rimane e piano, piano esci dal tuo rifugio. Ti senti instabile sulle gambe, provata, sfinita, piena di lividi e di ferite ma dai meandri delle macerie arriva una vocina che sai di conoscere però non l’avevi mai sentita prima e quella flebile vocina ti ricorda che sei sopravvissuta. Solo a quel punto ti senti fiera di te ! Ti guardi intorno e non sai da che parte riprendere il cammino, in mezzo alle macerie è rimasto in piedi solo ciò che era veramente solido nella tua vita e decidi di seguire quella via. Ti accorgi che il vento ha spazzato emozioni, situazioni e perfino persone alle quali ti eri affidata probabilmente per nasconderti dalle tue paure, la pioggia ha lavato anche l’anima e ti rendi conto che quel poco che è rimasto è solo ciò che vibra alla tua stessa intensità.
Si riparte dunque !
Guardi intorno circospetta e osservando un pò dentro e un pò fuori, ti accorgi di avere ferite profonde di cui non conoscevi l’esistenza, improvvisamente senti un dolore antico, in lui, riconosci il fardello pesante che da sempre hai  portato nella vita con estrema disinvoltura, quasi fosse una piuma ma ora che è emerso dalle macerie, sai che quel dolore esiste, devi prendertene cura e devi farlo da sola. Non puoi più chiuderlo in un cassetto e tantomeno, puoi delegare ad altri ciò che solo a te appartiene. Nel taccuino della tua memoria, annoti, tra le cose da fare, quella di ringraziare il passato e con lui le persone che ne hanno fatto parte, soprattutto chi ti ha messa in difficoltà perchè solo ora sai quante cose, tutto e tutti, ti hanno insegnato.
La vocina che tanto ha urlato, piena di rabbia e di paura, segregata al freddo e al buio dei meandri del tuo essere, liberata dalla tempesta che ha rotto gli argini del controllo mentale, si sente forte e chiara e non smette più di parlare. La senti addirittura dare indicazioni ! Incredula, pensi al Grillo Parlante di Pinocchio !
E dice:
Guarda bene fra le macerie, troverai cose buone rimaste lì ad aspettarti, le riconoscerai perchè la tempesta non le ha distrutte e riprendendole in mano, evocheranno in te sensazioni piacevoli. Con questo criterio, tira fuori le esperienze, le situazioni e le persone rimaste, osserva tutto con i nuovi occhi e poi rendigli nuova vita e nuova energia. Non avere fretta, lascia con calma che tutto si riposizioni su un piano diverso. Rimani presente, attenta e vigile perchè i vecchi schemi interiori hanno fatto parte di te per una vita intera e sono sempre lì pronti a riattivarsi quando meno te lo aspetti. E con questa attenzione e centratura, cambia strategia e affidati alla vita, lascia che la paura e la rabbia si trasformino in nuove e sconosciute emozioni, non controllare, non pianificare, non costruire muri. La vita ti ha messo alla prova per insegnarti ad essere leggera e amata da te stessa ma al tempo stesso ti sta dicendo che puoi aprire il tuo cuore con fiducia. Sii grata all’Universo che ha donato alle tue mani uno strumento di energia con il quale ti sei costruita una tana così forte e resistente che ti ha protetta durante la tempesta. Solo qualche giorno fa i monaci di Plum Village, ti hanno ricordato che il respiro è vita ! Non dimenticarlo mai !
SOLO PER OGGI
Sii compassionevole con te stesso e con gli altri.
Mikao Usui

 

 

2019-06-15T09:04:33+01:00
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: